torna alla pagina iniziale del sito

Tutela e valorizzazione
delle lingue minoritarie storiche - Francese e Occitano

Sito in lingua Italiana Sito in lingua Inglese Sito in lingua Occitana

gemellaggi
Lo Sportello linguistico della Comunità Montana del Pinerolese ha condotto un monitoraggio sull’attuale situazione dei gemellaggi nel territorio di competenza i cui risultati grazie al lavoro di analisi e approfondimento a cura della Fondazione Centro Culturale Valdese ha portato alla pubblicazione di:

→ Jumelages italo-francophone
→ Gemellaggi italo-francofoni



Libretto toponomastica Visionabile on line

e richiedibile c/o gli Sportelli Linguistici
della Comunità Montana del Pinerolese.

Il gemellaggio è una forma di legame che s’instaura tra due enti di stati diversi; vi sono per esempio, gemellaggi che sono stati costituiti tra istituti scolastici italiani e francesi ma anche gemellaggi tra Enti Pubblici, nel prospetto sono riassunti i gemellaggi siglati tra i comuni della Comunità Montana del Pinerolese e i comuni francofoni


Comuni della Comunità
Montana del Pinerolese

Comuni gemellati
(Francia)

Anno
gemellaggio

Bobbio Pellice Ristolas 2000
Bricherasio Chorges 2004
Frossasco Saint Jean de Moirans 1998
Inverso Pinasca Argentière la Bessée 1990
Luserna San Giovanni Savines-Le-Lac 2002
Perosa Argentina Le-Plan-de-la-Tour 1994
Pomaretto Mirabel et Blacons 1999
Porte Communauté de
Communes
de Chautagne
1992
Prali Abries 2010
Prarostino Mont-sur-Rolle
(Svizzera)
1976
Torre Pellice Guillestre 1954
Villar Pellice Chaleins e
Messimy-sur-Saône
1997

Nel 1989, su richiesta del Parlamento Europeo, la Commissione Europea ha deciso di attivare un programma di sostegno politico e finanziario per promuovere le attività di gemellaggio con l’intento di sviluppare la cittadinanza europea attraverso il coinvolgimento diretto dei cittadini.

← Torna alla Home
“Progetto finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri nell’ambito del programma degli interventi previsti dalla Legge 15 dicembre 1999 n.482 Norme in materia di tutela delle minoranze linguistiche storiche e coordinato dall’Assessorato alla Cultura della Regione Piemonte Settore Promozione del patrimonio culturale e linguistico”